SOCIAL UNIMC

ERASMUS+ studio 2021-2022

Bando

D.R. 16 del 22/01/2020

INFORMAZIONI GENERALI


Con il Regolamento n. 1288/2013 il Parlamento Europeo ha istituito, alla conclusione del “Lifelong Learning Programme” (LLP), un Programma a sostegno dell’istruzione, della formazione, della gioventù e dello sport chiamato “Erasmus+”. Il Programma ha come azioni chiave la mobilità degli individui (Azione 1), la cooperazione per l’innovazione (Azione 2) e il supporto alla riforma delle politiche (Azione 3)


Nello specifico, attraverso l’Azione 1, saranno finanziate, tra le altre iniziative, opportunità di studio, formazione, insegnamento e volontariato internazionali. I destinatari principali di Erasmus+ sono gli studenti universitari e delle scuole professionali, i formatori, i docenti, gli insegnanti, i tirocinanti, i neolaureati e i giovani lavoratori.

L’Azione Chiave 1 – Mobilità individuale ai fini dell’apprendimento – Mobilità Studenti per Studio, oggetto del presente bando, si propone di incoraggiare la mobilità degli studenti, permettendo loro di trascorrere un periodo di studio (da 3 a 12 mesi) presso un Istituto di Istruzione Superiore di uno dei Paesi partecipanti al Programma come di seguito indicati:

Stati membri dell'Unione Europea (UE)

Belgio, Bulgaria, Repubblica Ceca, Danimarca, Germania, Estonia, Irlanda, Grecia, Spagna, Francia, Croazia, Italia, Cipro, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Ungheria, Malta, Paesi Bassi, Austria, Polonia, Portogallo, Romania, Slovenia, Slovacchia, Finlandia, Svezia.


Paesi non appartenenti al programma UE

ex Jugoslavia, Repubblica di Macedonia, Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Turchia, Serbia.

I Paesi sopra indicati sono tutti ammessi al Programma, garantendo la possibilità di seguire i corsi, di usufruire delle strutture universitarie, di svolgere ricerche finalizzate alla stesura della tesi di laurea e di ottenere il riconoscimento degli esami sostenuti come stabilito nel Learning Agreement (o programma di studio da svolgere all’estero).

Lo “status” di studente Erasmus, riconosciuto allo studente vincitore della borsa di mobilità, prevede l’esenzione dal pagamento delle tasse di iscrizione presso l’Università ospitante[2], la fruizione dei servizi offerti dall’Università straniera a parità di condizioni con gli studenti locali, il riconoscimento dell’attività formativa svolta all’estero.

Si rende noto che il Regolamento di attivazione del nuovo Programma Erasmus+ per il settennio 2021-2027 è in fase di approvazione per cui l’Ateneo si riserva la facoltà di apportare eventuali modifiche al presente bando a seguito della pubblicazione ufficiale del documento.


Il presente Bando viene pubblicato, nonostante l’emergenza sanitaria ancora in corso, al fine di consentire agli studenti di guardare positivamente al futuro e di pianificare le proprie attività formative per il prossimo anno accademico. L’Agenzia Nazionale Erasmus+ ha confermato che il Programma Erasmus+ non è sospeso e che, come indicato nelle note della stessa Agenzia dedicate alle misure di flessibilità introdotte nel Programma per rispondere all’emergenza Covid, è possibile rimodulare le mobilità in “modalità mista” ove necessario o la riprogrammazione delle stesse mobilità fisiche

Si raccomanda pertanto agli studenti, in prossimità della partenza, di controllare le disposizioni vigenti nei vari Paesi in merito alla previsione di eventuali restrizioni o di specifiche disposizioni governative. Si sottoporrà agli studenti che intraprenderanno la loro mobilità all’estero, tra l’altro, anche una liberatoria con la quale confermeranno di aver valutato tutte le condizioni del Paese di destinazione.

Scarica il bando completo

english version